Pane Quotidiano Onlus  quest’anno festeggia i 120 anni di attività

Pane Quotidiano Onlus, l’Associazione che ha l’obiettivo di assicurare ogni giorno, gratuitamente, cibo alle fasce più povere della popolazione, distribuendo generi alimentari e beni di conforto, quest’anno festeggia i 120 anni. Per l’occasione Pane Quotidiano partecipa a numerose iniziative che si alterneranno in città (come la Milano Food City) o sui  social e web (#iostoconpanequotidiano) per celebrare i 120 anni dell’Associazione e raccontare la propria missione che da più di un secolo aiuta le persone che hanno bisogno, soprattutto grazie al prezioso lavoro e impegno dei volontari e alla generosità di aziende che la sostengono, attraverso la donazione di generi alimentari o di contributi economici.

La celebrazione finale verrà raccontata nella Mostra Evento “Buoni come il Pane” che si terrà presso la Triennale di Milano dal 27 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, che vede la collaborazione di grandi e importanti designer, artisti, chef, scrittori e fotografi chiamati a interpretare la propria  idea di “Pane”.

“Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo incredibile traguardo”

commenta Luigi Rossi consigliere di Pane Quotidiano Onlus.

“Dalla fine dell’Ottocento, le nostre porte sono aperte a chi ha bisogno di aiuto. A quell’epoca Pane Quotidiano garantiva 250 grammi di pane. Nel 1990 le persone che si mettevano in fila era di circa 80/100 al giorno. Oggi assistiamo circa 3.500/4.000 persone al giorno nelle nostre due sedi di Viale Toscana e Viale Monza a Milano. I numeri diventano sempre più importanti, come anche evidenziato dall’ultima ricerca Istat che parla di più di 5 milioni di poveri in Italia, a causa della crisi economica che negli ultimi anni ha colpito soprattutto la classe media, creando una nuova categoria di poveri (pensionati, divorziati, famiglie monoreddito, operai, cassaintegrati) che si è aggiunta a chi versava già in condizioni di indigenza “

conclude Luigi Rossi.

Pane Quotidiano Onlus nel 2017 ha distribuito più di 950.000 razioni alimentari.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.