Una cena calda per 250 persone in difficoltà in un ambiente confortevole, grazie alla generosità di Claudio Rizzelli.