Tra le prossime iniziative che vedranno collaborare le due associazioni verrà organizzato un pranzo per anziani presso la sede di Pane Quotidiano

Parte la collaborazione tra Pane Quotidiano e Cuochi Senza Barriere, che hanno deciso di unire le proprie forze per lo sviluppo di iniziative rivolte al sociale a favore dei più bisognosi della città di Milano.

“La volontà di collaborare con Cuochi Senza Barriere è nata dal comune obiettivo di mettersi al servizio della collettività attraverso quello che crediamo sia un diritto inviolabile della persona, il cibo”, ha dichiarato Luigi Rossi, Vice Presidente di Pane Quotidiano. “Ci preoccupa molto la situazione che stiamo vivendo, che vede crescere la coda di persone che ogni giorno si presentano presso le nostre sedi, per ritirare quello che abbiamo da offrire loro. Siamo ormai arrivati a una media di 3.000/3.500 persone al giorno”.

Le due associazioni hanno già organizzato una cena di raccolta fondi per sostenere proprio le attività di Pane Quotidiano oltre a una festa con merenda rivolta ai bambini e alle loro famiglie, alla quale hanno preso parte 45 bambini, per un totale di 74 persone, compresi i genitori.

Prossimamente le due associazioni organizzeranno, sempre presso la sede di Pane Quotidiano, un pranzo per anziani, al quale è attesa una partecipazione di circa 60 persone. Al pranzo interverranno anche Alessandro Borghese e lo chef del Nobu Armani, Antonio D’angelo, che prepareranno alcuni piatti per gli ospiti. La volontà delle due associazioni e di poter organizzare un numero sempre maggiore di eventi come questi, magari con il supporto di aziende interessate e disponibili a sponsorizzare le iniziative.

“Cuochi Senza Barriere è nata dall’idea di quattro cuochi che hanno voluto mettere a disposizione dei più bisognosi la propria professionalità e passione”, ha dichiarato Roberto Di Pinto, Presidente di Cuochi Senza Barriere. “Abbiamo valutato che fosse un’occasione unica poter collaborare con una delle realtà storiche di Milano, che ogni giorno aiuta così tante persone. Sono convinto che per superare il periodo che stiamo vivendo sia necessario mettere a fattor comune le proprie energie e aiutare chi ha più bisogno di noi”.

Scarica il comunicato stampa